C’era una volta…

Non tutte le storie d’amore vanno a lieto fine…

Ci sono dei film straordinari, difficile che li guardo  più di una volta ma questo mi ha incantata.

C’era una volta in America un film del 1984 diretto da Sergio Leone, con Robert De Niro, James Woods e Elizabeth McGovern. Tratto da un romanzo, racconta di un gruppo di ragazzi poveri che costituiscono una banda al tempo del proibizionismo,  è una storia di gangster, di egoismo, amori, tradimenti e delusioni. Ma è anche una storia di amicizia quella fra Max e Noodles…. Può un uomo che ha commesso dei crimini orrendi redimersi?

La storia di quest’uomo può essere veritiera?

Da romantica che sono  in questo film penso di sì.. ma nella vita reale ho i miei dubbi

Vi propongo le parole che mi hanno fatto battere forte il cuore :   

      Noodles “Per non impazzire dovevo non pensare che fuori c’era il mondo  proprio non pensarci  dovevo dimenticarlo eppure sai gli anni passavano sembrava che volassero         

Strano ma è così quando non fai niente

Ma due cose non riuscivo a togliermi dalla mente la prima era Dominique quando prima di morire mi disse sono inciampato e l’altra eri tu.

Tu che mi leggevi il Cantico dei cantici, ricordi?”

Debora :il mio diletto è candido e rosato,

le sue guance sono oro sopraffino,

il suo collo è uno stelo soavissimo, anche se non se lo lava dalla Pasqua passata,

suoi occhi sono occhi di colomba,

il suo corpo risplendente avorio,

e le sue gambe sono due colonne di marmo, in calzoni così luridi che stanno in piedi da soli; egli è tutta una delizia,

Mi sono sempre chiesta ma Debora amava Noodles? Quando rivedo il film spero sempre ad un finale diverso…

ma sarà sempre un teppista da due soldi, perciò non sarà mai il mio diletto,

che peccato