Il fascismo è qui

Questo articolo, brevissimo, potrà essere compreso appieno solo dagli ultracinquantenni, ma sarebbe bene che anche i giovani lo leggessero e lo ascoltassero per comprendere, magari, un po’ di più noi vecchietti.

Sono stato molto indeciso su titolo, all’inizio pensavo di usare “Perchè non posso votare questo centrodestra”, scialbetto e politicamente corretto… no, meglio quello che ho scelto.

Quella frase non è mia, la pronunciò Giorgio Almirante rivolgendola a Marco Pannella agli inizi degli anni ’80.

La storia andò così: Marco Pannella, icona della politica italiana per un lunghissimo periodo repubblicano, andò ospite ad un congresso del Movimento Sociale con l’intento comune ad ogni buon politico: pescare consensi.
Sapendo che l’intenzione del suo amico Pannella sarebbe stata quella di dimostrare la non più esistenza del fascismo, cosa che avrebbe svincolato dall’ideologia consolidata parte di quella sala, Almirante gli tagliò le gambe con la storica affermazione Il fascismo è qui, causando un’ovazione e bruciando sul nascere le intenzioni del capo dei Radicali.

Ecco, questa è la politica vera: è coraggio delle proprie idee, è non chiedere scusa per averle, ed è soprattutto affermare con forza il proprio diritto ad esprimerle. Anche quando sono molto distanti dal sentire comune.

Dove dovrei mettere la mia X? sulla casella che sostiene una ragazzina che chiede scusa per un quarto d’ora prima di dire che i tizi accoppati magari non erano così per bene?
M non credo proprio tesoro mio.

Vuoi il mio voto? bene, sali sul palco, prendi il microfono ed urlaci dentro “Il fascismo è qui!“.

Altrimenti stattene con il Berlusca e votati da sola, perchè un leader senza coraggio e senza forza delle proprie idee è un leader inutile…

Questo è il contributo audio, fonte archivio storico di Radio Radicale.
Ascoltatelo perchè è importante.
NOTA: all’inizio ci sono circa 20 secondi di silenzio… aspettate  🙂

http://www.radioradicale.it/scheda/10571

Federico