Ricordare il passato fa male. La vita è adesso!

Fa male quasi sempre anche nello sport in particorlar modo quando si ricorda e si celebra ciò che si è stati  e non si è più.

Vivo a Terni e tifo Ternana e da quando le cose non vanno più per il verso giusto (anni ormai) assisto a un proliferare di iniziative volte a celebrare un passato,sempre lo stesso che in questa “liturgia del ricordo” appare addirittura migliore di quello che fù .
Non ne posso più, anche di sentire i commenti degli sportivi  allo stadio che sanno solo rimpiangere, poi cosa, se non il tempo ormai andato e che neanche ricordano bene.
Voglio invece entusiasmo per il futuro una visione positiva e piena di speranza, perfino illusoria a maggior ragione ora che sembriamo spacciati e condannati a disputare il prossimo anno un campionato di categoria inferiore.
Questo mio pensiero è anche un invito a guardare avanti e non fare paragoni con il passato perche ogni tempo è “il tempo di adesso”, unico e non replicabile.

Massimo