Splendido demone

L’odio sordo e profondo che ho per te mi era fino ad ora sconosciuto.
Odio non solo per i dieci anni di vita che mi hai rubato, odio non solo per la gioia suprema che hai provato nel rendere inutili tutti i miei sforzi, ma odio che provo soprattutto per il non potermi liberare del tuo fantasma.
Odio perché la tua maledettissima, sgradevole ed ingombrante presenza mi preclude ogni possibilità di felicità futura.
Se una cosa mi è rimasta di te è questo sentimento che in passato mi era sconosciuto: la totale assenza di amore, che altro non è se non odio purissimo.

Federico